Chiusura tunnel dell’Arlberg dal 24 aprile al 2 ottobre 2017

Dal 24 aprile al 2 ottobre 2017 il tunnel dell'Arlberg, lungo la superstrada dell'Arlberg S 16 che collega il Tirolo al Vorarlberg, sarà chiuso interamente al traffico in entrambe le direzioni. Motivo: misure di risanamento e creazione di ulteriori vie di fuga al fine di aumentare la sicurezza.

ASFINAG, tuttavia, in collaborazione con le autorità, le organizzazioni di pronto intervento e le regioni del Vorarlberg e del Tirolo, ha adottato tutte le misure preventive affinché in questo periodo il traffico possa scorrere il più possibile senza problemi lungo le deviazioni previste.

I percorsi alternativi sono rappresentati dalla strada del Passo dell'Arlberg (strada statale B197/strada regionale L197) oppure ad ampio raggio dalla Svizzera o dalla Germania.

Dal momento che i dispositivi di sicurezza nel tunnel dell'Arlberg vengono sostituiti, in questo periodo non è possibile percorrerlo in tutta sicurezza. Per questo motivo la chiusura completa è inevitabile dal 24 aprile al 2 ottobre 2017. 

Le cose più importanti in un colpo d'occhio
Il tunnel dell'Arlberg, situato fra St. Anton in Tirolo e Langen nel Vorarlberg e lungo quasi 14 chilometri, non è soltanto il tunnel stradale monotubo più lungo dell'Austria, ma è anche l'unico collegamento est-ovest tra Tirolo e Vorarlberg della rete stradale primaria percorribile in inverno senza problemi. Dopo 35 anni di attività, tutti i dispositivi elettronici quali videosorveglianza, apparecchi per chiamate di emergenza e apparecchi radio, rilevatori di incendi, nonché sistemi di drenaggio stradale e condutture d'acqua per impianti antincendio vengono ammodernati. Nell'area di transito del tunnel viene installato un impianto di nebulizzazione ad alta pressione per consentire, soprattutto in caso di incidente, una via di fuga sicura. Durante i lavori di risanamento vengono create anche altre 37 possibilità di via di fuga ed altre 8 piazzole di sosta. Tutti i lavori di messa in sicurezza, nonché le nuovissime innovazioni tecniche fra le quali si citano uno scanner termico o il dispositivo di monitoraggio acustico del tunnel, contribuiscono a rendere ancora più sicuro il più lungo tunnel stradale dell'Austria per gli 8.000 automobilisti che lo percorrono ogni giorno

Chi può transitare sulla strada del Passo dell’Arlberg (strada statale B197/strada regionale L197)?

 

 

 

Possono circolare sul passo le auto, i furgoncini e gli autocarri privi di rimorchio, nonché le auto e i furgoncini con rimorchio (anche con roulotte), a patto che il rimorchio non pesi più di 750 chili. Dal 1 luglio fino al 2 ottobre 2017, ogni sabato, domenica e giorni festivi, dalle ore 9 alle ore 17, auto e monovolume con rimorchio superiore a 750 kg (peso massimo consentito) sono obbligati a compiere una deviazione, passando per la Germania, Fernpass o la Svizzera. Dal 24 aprile fino al 30 giugno 2017 non ci sono limiti alla circolazione di tali veicoli.

 

 

Per gli autocarri con rimorchio e i semirimorchi vige un divieto di circolazione generale sulla strada statale B197/strada regionale L197 del Passo dell'Arlberg per l'intera durata della chiusura del tunnel dell'Arlberg (24 aprile -  2 ottobre 2017). Questi veicoli devono percorrere percorsi alternativi ad ampio raggio (vedi percorsi alternativi). Un traffico in entrata e in uscita ben definito consente anche agli autocarri con rimorchio e ai semirimorchi di percorrere il Passo dell'Arlberg se i tragitti sono conformi alle rispettive deroghe (vedi deroghe). Non è necessaria un'autorizzazione speciale per questi tragitti. I fine settimana (dalle 9:00 del sabato alle 22:00 della domenica) vige un divieto di circolazione generale per gli autocarri con rimorchio e i semirimorchi.

 

 

Per le motociclette non esistono restrizioni durante l'intera durata della chiusura del tunnel dell'Arlberg. Il Passo dell'Arlberg può essere utilizzato in qualsiasi momento dai motociclisti.

 

 

Possono circolare sul passo le auto e i furgoncini con rimorchio (anche con roulotte), a patto che il rimorchio non pesi più di 750 chili. Dal 1 luglio fino al 2 ottobre 2017, ogni sabato, domenica e giorni festivi, dalle ore 9 alle ore 17, auto e monovolume con rimorchio superiore a 750 kg (peso massimo consentito) sono obbligati a compiere una deviazione, passando per la Germania, Fernpass o la Svizzera. Dal 24 aprile fino al 30 giugno 2017 non ci sono limiti alla circolazione di tali veicoli.

 

Non esistono restrizioni per il percorso lungo il Passo dell'Arlberg per i veicoli che pesano più di 3,5 tonnellate e sono privi di rimorchio, né per gli autobus con o senza rimorchio, né per i camper.

ASFINAG consiglia tuttavia di prevedere più tempo per il percorso lungo il Passo dell'Arlberg. Soprattutto nel fine settimana si possono verificare ritardi sulla strada statale B197 del Passo dell'Arlberg a causa del traffico congestionato.

Le disposizioni per il percorso lungo il passo durante la chiusura del tunnel dell'Arlberg ai sensi dell'ordinanza dell'autorità amministrativa di Landeck possono essere scaricate qui.

Domande frequenti sulla chiusura del tunnel dell’Arlberg

Perché è assolutamente necessaria una chiusura del tunnel?

Quanto tempo durano le chiusure del tunnel dell'Arlberg?

Che cosa succede al mio abbonamento annuale quando il tunnel dell'Arlberg è chiuso?

Posso passare con l'auto dal Passo dell'Arlberg?

Che cosa significa traffico in entrata O in uscita quando viaggio con l'autocarro?

Che cosa significa traffico in entrata E in uscita quando viaggio con l'autocarro?

Posso passare in estate con il camper dal Passo dell'Arlberg?

Vige un divieto di circolazione se viaggio con la roulotte al traino?

Quali percorsi alternativi sono a disposizione durante la chiusura del tunnel dell'Arlberg?

Perché ASFINAG non costruisce un secondo tubo nel tunnel dell'Arlberg?

Il tragitto è interessato dalla chiusura durante le vacanze invernali 2017?

Che cosa costruisce ASFINAG affinché mi possa sentire ancora più al sicuro nel tunnel dell'Arlberg?

A cosa devo prestare attenzione viaggiando sulla strada del Passo dell'Arlberg durante la chiusura del tunnel?

 

Perché è assolutamente necessaria una chiusura del tunnel?

Il risanamento del tunnel dell'Arlberg, in funzione da 36 anni, comprende anche la sostituzione di tutti i dispositivi di sicurezza e il completo rinnovamento del sistema operativo del tunnel. Senza questi dispositivi non è possibile garantire la percorrenza sicura del tunnel. Per questo motivo ASFINAG ha fatto tutto il necessario affinché queste chiusura richieste nel 2017 siano più brevi possibile. Considerate la portata delle migliorie strutturali e la sostituzione completa dei dispositivi di sicurezza e del sistema operativo, non è possibile risanare un tunnel lungo quasi 14 chilometri senza chiuderlo completamente.

 

Quanto tempo durano le chiusure del tunnel dell'Arlberg?

La seconda chiusura è prevista per il 2017, nel periodo che va dal 24 aprile al 2 ottobre 2017.

 

Che cosa succede al mio abbonamento annuale quando il tunnel dell'Arlberg è chiuso?

La validità dell'abbonamento annuale per la superstrada dell'Arlberg S16 si prolunga automaticamente per la durata della chiusura se l'ambito di vigore dell'abbonamento riguarda l'una o l'altra chiusura. In questo modo si evita che i clienti che acquistano un abbonamento annuale siano svantaggiati dalla chiusura del tunnel.

 

Posso passare con l'auto dal Passo dell'Arlberg?

Durante la chiusura del tunnel non sono previste restrizioni per le auto per il transito sulla strada del Passo dell'Arlberg (B197/L197). Esistono restrizioni soltanto per le auto con un rimorchio che pesa più di 750 chili. Dal 1 luglio fino al 2 ottobre 2017, ogni sabato, domenica e giorni festivi, dalle ore 9 alle ore 17, auto e monovolume con rimorchio superiore a 750 kg (peso massimo consentito) sono obbligati a compiere una deviazione, passando per la Germania, Fernpass o la Svizzera. Dal 24 aprile fino al 30 giugno 2017 non ci sono limiti alla circolazione di tali veicoli.

 

Che cosa significa traffico in entrata O in uscita quando viaggio con l'autocarro?

Il luogo di carico (per esempio prelievo merci) o il luogo di scarico (destinazione del viaggio) deve trovarsi nell'area definita. In tal caso la circolazione sul Passo dell'Arlberg è consentita in tale periodo. Quelli dunque a non essere autorizzati sono i viaggi di transito. Per questi è obbligatorio un percorso alternativo ad ampio raggio.

 

Che cosa significa traffico in entrata E in uscita se viaggio con l'autocarro?

Il luogo di carico e di scarico devono trovarsi obbligatoriamente nelle aree definite. La percorrenza come "semplice" percorso di transito, ad esempio per accorciare un tragitto o attraversare la zona, non è pertanto consentita.

 

Posso passare in estate con il camper dal Passo dell'Arlberg?

Non esistono restrizioni all'attraversamento del passo per i camper senza rimorchio. Per le roulotte si applica invece la restrizione già definita nell'ordinanza per le auto con rimorchio.

 

Vige un divieto di circolazione se viaggio con la roulotte al traino?

Esistono restrizioni per le roulotte (auto con un rimorchio che pesa più di 750 chili).Dal 1 luglio fino al 2 ottobre 2017, ogni sabato, domenica e giorni festivi, dalle ore 9 alle ore 17, auto e monovolume con rimorchio superiore a 750 kg (peso massimo consentito) sono obbligati a compiere una deviazione, passando per la Germania, Fernpass o la Svizzera. Dal 24 aprile fino al 30 giugno 2017 non ci sono limiti alla circolazione di tali veicoli.

 

Quali percorsi alternativi sono a disposizione durante la chiusura del tunnel dell'Arlberg?

Sono a disposizione i seguenti percorsi alternativi:

  • Strada del Passo dell'Arlberg (strada statale B197/strada regionale L197)
  • Fernpass (strada statale B179)
  • Tratto Rosenheim - Monaco di Baviera (Germania)
  • San Gottardo (Svizzera)
  • San Bernardino (Svizzera)

 

Perché ASFINAG non costruisce un secondo tubo nel tunnel dell'Arlberg? 

ASFINAG è un'azienda finanziata al 100% dagli utenti e, oltre agli incassi derivanti dalle vignette, dal pedaggio degli autocarri e dai pedaggi speciali, non riceve alcun sussidio dallo Stato. Nel tunnel dell'Arlberg vengono attualmente registrati circa 8.000 veicoli al giorno; nemmeno nelle previsioni, questo tratto raggiunge il valore medio di 20.000 veicoli al giorno (somma delle due carreggiate). Questo per il semplice motivo che, soltanto a partire da questa frequenza, la legge sulla sicurezza dei tunnel stradali prescrive la costruzione di un secondo tubo. Per questo ASFINAG investe 160 milioni di Euro per aumentare la sicurezza degli 8.000 automobilisti che percorrono quotidianamente il tunnel. 

 

Il tragitto è interessato dalla chiusura durante le vacanze invernali 2017?

No. ASFINAG, d'accordo con i responsabili delle strutture turistiche dell'Arlberg, ha ritardato di due settimane l'inizio della prima chiusura nel 2017, spostandolo così al 24 aprile 2017. In questo modo si evita che le partenze e gli arrivi durante l'attuale stagione invernale vengano interessati dalla chiusura.

 

Che cosa costruisce ASFINAG affinché mi possa sentire ancora più al sicuro nel tunnel dell'Arlberg?

Le misure comprendono 37 ulteriori vie di fuga attraverso il canale di aerazione, otto ulteriori piazzole di sosta e il rinnovamento dei dispositivi di sicurezza e del sistema operativo. Oltre al sistema operativo e ai dispositivi di sicurezza già esistenti vengono installate le più moderne tecnologie di sicurezza, quali uno scanner termico, un dispositivo di monitoraggio acustico del tunnel e un impianto di nebulizzazione ad alta pressione.

 

A cosa devo prestare attenzione viaggiando per la strada del Passo dell'Arlberg durante la chiusura del tunnel?

È da prevedersi, soprattutto il fine settimana, un flusso di traffico maggiore su questo tratto. Si possono pertanto verificare dei ritardi. ASFINAG consiglia quindi di prevedere più tempo per il percorso lungo il Passo. In linea di massima il tratto del Passo dell'Arlberg presenta una pendenza di fino al 13% ed anche questo deve essere tenuto presente durante la marcia. Il nostro consiglio di sicurezza: moderare la velocità e mantenere una distanza di sicurezza sufficiente. 

Deroghe per autocarri con rimorchio e semirimorchi

Secondo le eccezioni previste, anche gli autocarri con rimorchio e i semirimorchi possono percorrere il Passo dell'Arlberg se i tragitti sono conformi alle deroghe indicate di seguito. Queste valgono per il periodo che va dalle 22:00 della domenica alle 9:00 del sabato, come indicato di seguito:

 

Traffico locale in entrata e in uscita

  • Gli autocarri con rimorchio e i semirimorchi possono percorrere il passo se effettuano viaggi con provenienza O destinazione nei distretti di Bludenz, Feldkirch o Landeck. Questo regolamento riguarda il traffico locale in entrata e in uscita. 
CHE COSA SIGNIFICA
Il luogo di carico (per esempio prelievo merci) o il luogo di scarico (destinazione del viaggio) deve trovarsi nell'area sopra definita. In tal caso la circolazione sul Passo dell'Arlberg è consentita in tale periodo.

Traffico nord-ovest/sud-est

  • Gli autocarri con rimorchio e i semirimorchi possono percorrere il passo se effettuano viaggi con provenienza E destinazione in Vorarlberg, Liechtenstein, nei circondari Lago di Costanza, Costanza, Sigmaringen, Tuttlingen, Schwarzwald-Baar, Rottweil, nei Cantoni San Gallo, Turgovia, Appenzello Interno, Appenzello Esterno o Glarona, e nelle province di Bolzano, Trento o Belluno. Questo regolamento riguarda il traffico nord-ovest/sud-est. 

CHE COSA SIGNIFICA
Il luogo di carico e di scarico devono trovarsi obbligatoriamente nelle aree definite sopra. La percorrenza come "semplice" percorso di transito, ad esempio per accorciare un tragitto o attraversare la zona, non è pertanto consentita.

Traffico ovest-est

  • Gli autocarri con rimorchio e i semirimorchi possono percorrere il passo se effettuano viaggi con provenienza E destinazione in Vorarlberg, Liechtenstein, nei circondari Lago di Costanza, Costanza, Sigmaringen, Tuttlingen, Schwarzwald-Baar, Rottweil, nei Cantoni San Gallo, Turgovia, Appenzello Interno, Appenzello Esterno, Glarona, Svitto, Zugo, Zurigo, Schaffhausen, nei Comuni del Cantone dei Grigioni (Ardez, Calfreisen, Castiel, Coira, Conters i. P., Davos, Fanas, Felsberg, Fläsch, Fideris, Flims, Ftan, Furna, Grüsch, Guarda, Haldenstein, Igis, Jenaz, Jerina, Klosters-Serneus, Küblis, Laax, Langwies, Lavin, Lüen, Luzein, Maienfeld, Maladars, Malans, Mastrils, St. Antönien, St. Ant.-Ascharina, St. Peter, Susch, Tamins, Tarasp, Trimmis, Trin, Tschlin, Untervaz, Valzeina o Zizers) e nei distretti del Tirolo Landeck, Imst, Innsbruck città, Innsbruck-Land o Schwaz. Questo riguarda il traffico ovest-est. 
CHE COSA SIGNIFICA
Il luogo di carico e di scarico devono trovarsi obbligatoriamente nelle aree definite sopra. La percorrenza come "semplice" percorso di transito, ad esempio per accorciare un tragitto o attraversare la zona, non è pertanto consentita.

Contatti in caso di domande

Domande sul progetto, i lavori o il cantiere:

Dipl.-HTL-Ing Christoph Wanker, Direttore di progetto ASFINAG Bau Management GmbH
Email: christoph.wanker@asfinag.at

Mario Patigler, Direttore di progetto ASFINAG Bau Management GmbH
Email: mario.patigler@asfinag.at
 

 

Domande sulle relazioni pubbliche:

Alexander Holzedl, portavoce ufficio stampa  ASFINAG
Email: alexander.holzedl@asfinag.at
 

 

Domande sulle deviazioni, i divieti di circolazione o domande generiche:

ASFINAG Service Center, Tel.: 0800 400 12 400